martedì 4 ottobre 2016

Recensione in ANTEPRIMA: La collezionista di libri proibiti, Cinzia Giorgio

Buon pomeriggio lettori e lettrici! La settimana scorsa vi ho parlato di una recensione in anteprima. Ebbene eccola qui! Oggi vi parlo del nuovo romanzo edito Newton compton, ovvero "La collezionista di libri proibiti"  in uscita il 6 ottobre. Ringrazio la casa editrice per l'immensa opportunità; è stata davvero una bellissima sorpresa! Non sapevo dell'uscita di quest'ultimo e, una volta aperto il pacco sono rimasta stupita dalla bellezza della copertina. È stato amore a prima vista! La trama  mi ha stregata e non potevo non condividere con tutti voi il mio parere. Su instagram ve ne ho parlato tantissimo, ahahaha.
Ecco sinossi e recensione, buona lettura♥


 Titolo: La collezionista di libri proibiti
Autore: Cinzia Giorgio
Casa Editrice: Newton Compton 
Prezzo: 9,90
Pagine: 288


Sinossi: 
Toccante come Storia di una ladra di libri 

Un esordio sorprendente. Dalla bottega di un antiquario di Venezia a una famosa casa d’aste a Parigi... 

Venezia, estate 1975.
Olimpia ha solo quindici anni quando conosce Anselmo Calvani, proprietario di una storica bottega d’antiquariato. È un incontro decisivo, Anselmo intuisce subito l’intelligenza e la sensibilità della ragazza e la incoraggia a seguire la sua inclinazione. Giovanissima ma già appassionata lettrice, Olimpia comincia a frequentare il suo negozio, a lavorare lì e, con il suo aiuto, inizia a collezionare preziosi libri messi all’indice dalla Chiesa. Mentre cresce la sua passione per quei volumi antichi, anche quella per Davide, il nipote di Anselmo, segreta e non dichiarata, brucia l’animo della ragazza. E una notte, sospinti dalla lettura dei versi erotici di una cortigiana veneziana, i due cedono ai loro sentimenti…

Parigi, estate 1999. Olimpia vive ormai nella capitale francese. Ha aperto una casa d’aste, specializzata in libri e manoscritti antichi, tra le più quotate ed eleganti della città. Ogni anno riceve da Davide uno strano regalo: un pacchetto che contiene lettere un tempo censurate, insieme a un libro considerato in passato “proibito”, di cui Olimpia riconosce il grande valore. Sono l’eredità di Anselmo... Ma come poteva un modesto antiquario veneziano esserne in possesso? E che legame c’è


Recensione:  
Il romanzo è diviso in cinque parti ambientate in anni diversi.
 Mi piace il fatto che il lettore durante la lettura percorra tutta la vita di Olimpia. È davvero bella questa suddivisione. In questo modo ha un'ampia percezione della protagonista, impara a conoscere tutti i cambiamenti avvenuti e i motivi per il quale sono state prese determinate decisioni.


1975 Olimpia è una giovane lettrice. Ammetto di essermi rispecchiata in molti tratti nella protagonista.
Oltre ad essere una studentessa, ella coltiva da sempre una grande passione per i libri antichi. Questa passione l'ha sempre differenziata da tutte le sue coetanee. Sono l'unica che almeno una volta nella vita si è chiesta "Sono nata nella generazione sbagliata? Probabilmente dovevo nascere in un'epoca diversa." Al giorno d'oggi, purtroppo, se hai un cellulare in mano sei normale, se invece sei immersa nella lettura di un romanzo sei emarginata e presa di mira. Olimpia ha continuato a lottare per le proprie passioni sfidando tutto e tutti.

"Leggere era come vivere mille vite e fuggire dalla sua."

Questa è una delle tantissime citazioni che ho fotografato!

La vita di Olimpia cambia quando conosce il collezionista Anselmo, il quale una volta notata la grande passione della giovane, decide di regalarle un'edizione antica del Decameron. La ragazza però si rende subito conto che in essa mancano alcune novelle. Qui l'autrice introduce per la prima volta un alone di mistero che accompagnerà tutto il romanzo. Un'ulteriore svolta è introdotta con l'arrivo del ventiquattrenne Davide, nipote di Anselmo. Olimpia si sente minacciata da questa nuova figura (ha paura che Anselmo si dedichi solo a Davide trascurandola) ma, col passar degli anni, i suoi sentimenti mutano completamente: si ritrova innamorata senza nemmeno saperlo. Davide è bello ed intelligente ma forse irraggiungibile... Tutti conosciamo il detto "l'amore non ha età".  Olimpia è cresciuta e non è più una ragazzina. Sa cosa vuole e l'attrazione tra i due è evidente.  Può una storia d'amore funzionare nonostante ciò? Olimpia e Davide sono due persone molto diverse eppure così simili. 
La recensione è senza spoiler e non posso dirvi troppo. Come è stato anticipato nella sinossi, il mistero legato ai libri antichi continua anche dopo la morte di Anselmo. UOgni estate Davide, secondo la volontà dello zio, spedisce alla ragazza (ormai diventata donna) una copia antica di un romanzo "proibito". Da qui nasce il titolo "la collezionista di libri proibiti". Olimpia, nonostante sappia la provenienza di tutti i manoscritti presenti nella bottega, non riesce a capire come abbia fatto l'antiquario a trovare queste rarità.
Come andrà a finire tra Davide ed Olimpia? Il loro è amore vero o solo "attrazione fisica"? Vi anticipo solo che la loro storia mi ha fatto sognare e commuovere. Solo chi lo ha letto il romanzo può capire a cosa mi riferisco. Tramite l'autrice sono riuscita a viverla fino in fondo. Un romanzo non è un buon romanzo se non riesci ad immedesimarti nelle vicende, no?
 Qual è il mistero legato alla collezione di libri proibiti?
 Spero di aver catturato la vostra attenzione. :)

"Si fa presto a consolare chi sta male, perchè ci si sente subito bene, si è compiuta una buona azione. Godere della felicità altrui è piú difficile, è da veri amici."❤

Altra citazione meravigliosa! Io, oltre che di romanzi, sono una gran collezionista di citazioni. Mi piacciono molto gli insegnamenti che le autrici cercano di darci tramite esse.  Quando riesci a trovare tante frasi che ti rispecchiano non puoi far altro che pensare "Oh mio Dio, questo romanzo mi ha descritta!"



Non sono riuscita a distaccarmi dalle pagine tant'è che ho terminato la lettura di notte. Lo stile è molto fluido e gradevole, per niente noioso ma magnetico. Le vicende non sono banali e la trama è ricca e complessa. Durante la lettura vi terranno compagnia tanti colpi di scena, a volte prevedibili, altre volte no. Durante la lettura sono riuscita anche a notare diversi parallelismi e ho sempre cercato di risolvere il mistero. (Non ci sono riuscita, ahahahah.) Esso mi ha rapita completamente. Qui si vede la bravura dell'autrice, infatti non mi aspettavo per niente una fine del genere. Mi è piaciuto molto il personaggio di Olimpia. L'ho trovato ben definito ed interessante.  Unica pecca negativa? La parte centrale ai miei occhi è risultata più lenta rispetto al resto della narrazione: Ci vengono presentati diversi colpi di scena che, a mio parere, dovevano essere raccontati in più pagine. Continuando la lettura però sono riuscita a colmare qualsiasi dubbio irrisolto legato alle vicende avvenute e la narrazione è tornata fluida come all'inizio.  Questo ovviamente è solo un mio piccolo parere, non fraintendetemi.  Il romanzo mi è piaciuto davvero molto e ve lo consiglio. Se siete alla ricerca di una storia che vi tenga col fiato sospeso fino alla fine questa è quella che fa per voi!
Mi stavo dimenticando un altro tratto importantissimo. Nel romanzo vengono citati parecchi personaggi storici ed ho AMATO il modo in cui l'autrice, mano mano, li ha introdotti. Sono entrati a far parte della storia e ogni volta che terminavo di leggere un racconto inerente ad essi la mia curiosità aumentava sempre di più.  Tenevo a citarvi la mitica Peggie, uno dei miei personaggi preferiti. Peggie è una donna inglese forte e valorosa, sempre disponibile ed apprensiva, pronta a dare consigli. Il rapporto che ha con la protagonista è bellissimo e vero. Un'ultima cosa! L'autrice nel romanzo ha citato diverse canzoni che, collegate alle parole del romanzo, hanno stravolto la mia anima.Volete sapere qual è stata la prima cosa che ho fatto appena terminata la lettura? Seemplice, ho contattato l'autrice, mi sono congratulata e  abbiamo commentato assieme il romanzo. Mi piace leggere romanzi italiani anche per questo. Appena terminata la lettura ho bisogno di parlarne con qualcuno e quale miglior occasione se non quella di contattare l'autrice? (tra l'altro disponibilissima). Insomma, siete ancora qui? Che aspettate!?

Concludo qui la mia recensione. Spero vi sia piaciuta! Ci tenevo ancora a ringraziare la Newton per la copia. Fatemi sapere cosa ne pensate eh, ci conto!
Buona serata a tutti,
Angela♥

12 commenti:

  1. Molto simile alla mia recensione, mi trovo d'accordo sulla maggior parte delle opinioni e abbiamo messo anche una stessa frase naturalmente quella sui libri *^*

    RispondiElimina
  2. Carissima Angela, grazie infinite ❤️

    RispondiElimina
  3. E' la terza recensione positiva che leggo, oggi! Ho deciso: lo leggerò presto anch'io :)

    RispondiElimina
  4. Angela! La trama m aveva già colpita tempo fa.
    Ma adesso che ho letto la tua bellissima recensione sono euforica. Lo voglio assolutamente leggere..
    PS. Quando organizzerai il giveaway parteciperò sicuramente! ❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marti sono proprio contenta<3 Grazie mille!

      Elimina